Telefono: +39 0881 661356 - Cell. +39 328 1084771 (Si riceve per appuntamento)

 
 
 
 

A tutte le età una corretta e periodica Igiene orale è fondamentale per il mantenimento della salute dei nostri denti, perché previene patologie orali quali la carie dentale e la malattia parodontale.

111       222     333

L’igiene orale  inizia a casa spazzolando i denti con regolarità dopo ogni pasto e  prosegue con controlli periodici dal proprio dentista. Nel corso di questi periodici controlli verrà controllato anche lo stato di salute dei denti e delle gengive.
444In presenza di tartaro si ricorrerà  ad una o più sedute di igiene professionale, a partire  dall’Ablazione del tartaro.
La detartrasi o Ablazione del tartaro consiste nella rimozione meccanica dei depositi di tartaro presentisui/intorno ai denti utilizzando  strumenti manuali ( curette ) ovvero elettrici (ultrasuoni).
L'operazione viene compiuta da un odontoiatra o da un igienista dentale, rimuovendo sia il tartaro sovra-gengivale che quello sotto-gengivale.
La detartrasi è una tecnica di prevenzione delle patologie gengivali e parodontali, perciò andrebbe effettuata con regolarità. La frequenza delle sedute di detartrasi varia per ogni singolo paziente.

La frequenza delle sedute di detartrasi viene influenzata:

  • disposizione dei denti: denti affollati, malposti, creano delle zone difficili da detergere con lo spazzolino e con tutti gli altri strumenti di igiene, e per questo motivo in queste persone la formazione di tartaro avviene più rapidamente che in altri.
  • igiene orale: i denti andrebbero lavati almeno 3 volte al giorno,  comunque dopo ogni pasto, e se questo non avviene con regolarità la formazione di tartaro è accelerata.
  • stato di salute delle gengive: uno stato di salute non ottimale delle gengive impone sedute di igiene professionale più frequenti, per evitare che il tartaro aggravi la parodontopatia.
  • fattori predisponenti, che sono vari ed individuali.

Altra condizione che può  predisporre alla formazione di tartaro è la xerostomia cioè la condizione di bocca secca per ridotta produzione del flusso salivare; infatti  la saliva deterge il cavo orale e allo stesso tempo impedisce l'adesione della placca alla superficie dentaria grazie a delle sostanze in essa contenute.

La xerostomia può essere causata da una grande varietà di fattori: età, stress e depressione, patologie delle ghiandole salivari (scialoadenite - scialolitiasi), patologie sistemiche (diabete - sindrome di Sjögren), terapia radiante, uso di farmaci.

Normalmente, per i pazienti con una perfetta salute del cavo orale, le sedute avvengono ogni 12 mesi.            
In seguito alla detartrasi i denti possono divenire momentaneamente più sensibili.
Questo avviene per due motivi: il tartaro, legandosi alla superficie dentaria, danneggia la gengiva ed espone il colletto dei denti, che non è ricoperto da smalto;ciò rende i denti più  sensibili al caldo e al freddo.

Il secondo motivo è che il tartaro man mano che progredisce crea una specie di "coperta" intorno al dente, isolandolo dal caldo e dal freddo, per cui quando viene rimosso si ha la sensazione di avvertire maggiormente il caldo e il freddo.

L'aumento della sensibilità dentaria è comunque momentaneo; il tutto si risolve dopo qualche giorno dal trattamento; nei casi molto fastidiosi si possono utilizzare dentifrici e/o gel specifici per denti sensibili.

Orari Studio

Dr. Paolo Natale William SANTORO

Mattino: lunedì, mercoledì e giovedì dalle ore 09.10 alle 12.30
Pomeriggio: dal lunedì al venerdì dalle ore 15.30 alle 20.00

Telefono: +39 0881 661356             Cellulare: +39 328 1084771

Si riceve per appuntamento

Il nostro impegno è la salute, la bellezza e l'armonia della bocca e del viso